Rat-Con di Parma!

In quanto collezionisti abbiamo subito capito che tipo di valore ha questa iniziativa e che cosa ne deriva! Il primo evento nel suo genere, una delle primissime collezioni, che non siano bonelli, ad arrivare al n°100. Tanti appassionati come noi che decidono di condividere con l’autore e con la sua squadra questo traguardo.

E non solo… Un numero creato per l’occasione con un timbro, distrutto la sera stessa, e la firma unica dell’autore: dovevamo averlo assolutamente!

E così è stato! Siamo riusciti a partecipare al Rat-Con di Parma nella giornata di sabato 11 gennaio all’auditorium Paganini insieme a quasi 800 persone, siamo riusciti ad acquistare alcuni numeri del n°100 con il volume speciale e farcelo autografare dall’autore!

Qui eravamo all’inizio dell’evento pomeridiano, in coda! Con un’ora di anticipo avevamo già tutta questa gente davanti a noi!

Immagine

Tutti ne parlavano, tutti dicevano cose diverse, ma nell’aria si respirava quel clima da fiera del fumetto, un clima con cui vado molto d’accordo.

Poi hanno aperto le porte, e dopo un’interminabile coda per l’acquisto degli albi, siamo riusciti ad assistere all’incontro seduti in un ottimo auditorium

Immagine

Da sinistra verso destra, il responsabile Panini M.Lupoi, il maestro Bollani e Giuseppe Verdi (alias Leo Ortolani) che per tutta la durata della conferenza ci dilettano con sketch e racconti interessanti e divertenti.

“Il lavoro del fumettista non termina dopo 8 ore, ma è un continuo andare avanti, perchè le storie le hai in testa e te le porti ovunque, le vivi, è come se i tuoi personaggi man mano te le illustrassero davanti ai tuoi occhi e tu hai soltanto il compito di riportarle su carta”… ma ci sono anche citazioni divertenti “Leo, ma qualcuno ti ha già chiesto di scrivere una sceneggiatura di un film?” e Leo “Oh mi piacerebbe, ma se poi la redazione mi obbliga a inserire personaggi inutili come Jar Jar in Guerre Stellari, allora potrei morire con un infarto”…

Grande! Insomma per tirare le conclusioni, devo dire che ne è valsa la pena, sia per il fumetto autografato e timbrato che ora fa parte della collezione, sia per l’esperienza, unica nel suo genere!

Grazie Leo e grazie Panini!

Annunci

Pubblicato il 12 gennaio 2014, in I Comics Hunter con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

I tipi di BAO

Cosa passa per la testa di un editore?

Tau Beta fumetti

Tutto il mondo del fumetto a vostra disposizione

Official Rat-Man's Fans Club

Iniziative, incontri, racconti attorno a Leo Ortolani ed i suoi personaggi

mycomicsjourney

il blog di michela de domenico

Geekshow

All you need is nerd

Entertainment live news

Entertainment is life

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: